Con una moltitudine di paesaggi diversi e meraviglie naturali, cibi deliziosi e tanto sport all’aria aperta, le 9 isole delle Azzorre sono stati per anni uno dei segreti meglio custoditi dell’Europa. Era da un po che ci volevo andare, avevo visto qualche foto qua e là e mi aveva colpito la somiglianza con un altro dei miei posti preferiti, La Nuova Zelanda.

Preso un aereo low-cost per Lisbona, con 2 voli giornalieri per la capitale portoghese, è stato relativamente facile trovare la coincidenza giusta ad un prezzo adeguato 250€ a/r per l’isola di San Miguel, nel giro di qualche ora mi sono ritrovato nel mezzo dell’Oceano Atlantico.

E quando dico nel mezzo dell’Oceano Atlantico, intendo proprio in mezzo all’Oceano Atlantico.

CERCA IL VOLO IN OFFERTA

Il mio obiettivo è stato quello di passare 2 mesi a esplorare le 9 isole, vivere e lavorare con i locali e respirare quell’aria da fine Colonialismo in uno dei posti più remoti del Pianeta.

Booking.com

Ogni Isola è diversa, sia in termini di paesaggio, cultura, attività e tradizioni. Le Isole tra loro sono molto più distanti da quello che sembra, ho usato voli interni per lo più perchè con i traghetti ci avrei impiegato moltissimo con condizioni del mare sempre troppo variabili.

Azul ed il Lago Verde a Sete Cidades in Sao Miguel, Azores, Portugal

NON è una destinazione per fare Festa.

Angra do Heroismo, Terceira Island (Azores Islands, Portugal)

Vade retro il turista che vuole solo divertirsi sempre e solo negli stessi posti, cocktail bar, discoteche e ristoranti alla moda non ce ne sono. Anzi in alcune Isole puoi trovare solo un Bar che fa praticamente di tutto…

Le Azzorre sono una destinazione remota e tranquilla, la gente del posto ne è estremamente orgogliosa. Ovvio che c’è Vita anche li, ma è quella dellle zone rurali italiane, per intenderci.

Casette tipiche a Terceira, Azores, Portugal

Visitare le Azzorre e viverle pienamente è tutta una questione di rilassarsi ed avere quella mentalità giusta per godersi le piccole cose della vita.

Ho pensato seriamente dopo qualche giorno di aver trovato il Paradiso.

Paradiso del trekking, Sao Miguel, Azores, Portugal

Madre Naura è presente in modo maestoso, ti accompagna sempre ed è di una bellezza difficile da comprendere subito…è come se fosse “troppa”…come farsi prendere dalla sindrome di Stendhal al Moma di NewYork, pazzesco!!!

Il Tempo è mooooolto imprevedibile.

Cittadine tipiche delle Azzorre

Il Tempo nelle Azzorre non è prevedibile, neanche i locali ci hanno mai capito qualcosa…esci di casa con il sole al mattino ed a metà pomeriggio viene giù un acquazzone. Il consiglio è di essere sempre preparati, con ombrello e kway; alla fine da quel tocco di fascino in più a queste isole quasi sconosciute.

lago di Sete Cidades, Azores, Portugal

Ci sono segni di attività vulcanica ovunque.

Qui c’è tutto il repertorio delle isole vulcaniche, Crateri, spiagge nere, Geyser, passeggiate lunari su vecchie eruzioni ed una moltitudine di Sorgenti termali sparse qua e là.

Sorgenti Termali in Furnas , Sao Miguel island, Azores, Portugal.

Molte delle Sorgenti sono libere, puoi farti una deliziosa nuotata in mezzo ad una foresta o altre volte in prossimità della spiaggia; cerca sempre di essere curioso quando giri per l’isola di San Miguel, non sai mai dove ne puoi incontrare una.

Ogni tanto puoi trovare dell’acqua dal colore non invitante…buttatevi lo stesso avrà sempre effetti benefici!

E’ il paradiso degli sport all’aperto.

Whale Watching di fronte al Vulcano Pico…impagabile

Dalle escursioni a cavallo alle immersioni con lo squalo balena, dal parapendio con la vista migliore del mondo al kayak in un vecchio cratere, il mio consiglio è di avere il coraggio di provare cose nuove, buttatevi esplorate vivete. Queste sono alcune delle attività che si possono fare:

  • Escursioni: decine e decine di sentieri escursionistici ufficiali, più impegnativa l’arrampicata sulla montagna più alta dell’intero Portogallo, Pico Mountain 2351m.
  • Canyoning
  • Whale Watching
  • Equitazione
  • Parapendio
  • Kayak
  • Vela
  • Immersioni
  • Nuotare con i Delfini
  • Surf: c’è una tappa del circuito mondiale ogni anno sull isola di San Miguel.

E’ Pieno di Laghi su vecchi crateri con scogliere tutto intorno.

Isolotto di Vila Franca do Campo, Sao Miguel island, Azores, Portugal.

C’è un’impressionante collezione di laghi in queste isole, di tutte le forme, altitudini e livelli di accessibilità. Scatterete delle foto senza precedenti con panorami da togliere il fiato.

Madre Natura è al comando.

Cascate in Pozo da Alagoinha, Flores. Portugal

La gente del posto ha un profondo rispetto per la natura e per l’oceano, Sostenibilità ed Eco-friendly sono le parole d’ordine per farvi accettare dai locali.

Scegli bene il tuo itinerario.

Io ho avuto 2 mesi per muovermi, ma se non sei fortunato come me devi scegliere bene in base ai tuoi giorni quale isola visitare. Se hai solo una settimana probabilmente potrai fare solo l’Isola di San Miguel, la più grande e popolata, e quella di Santa Maria proprio di fronte; oppure Terceira l’isola con più vita notturna, sopratutto nei mesi Estivi.

In base a quanto sei coraggioso ed a quanto puoi rimanere le tipologie di itinerario sono quasi infinite. Consiglio di muoversi per Gruppi di Isole :

Occidentali: Corvo e Flores

Centrali: Faial Pico Graciosa S.Jorge e Terceira.

Orientali: San Miguel e Santa Maria

Questo perchè non è facilissimo muoversi nell’arcipelago e può essere caro se fatto nei momenti sbagliati.

E’ sempre l’ora del TE’.

Piantagione del Tè,Sao Miguel, Portugal

Le Azzorre sono l’unica regione Europea dove si coltiva il tè, già questo di per se merita il viaggio. Dal 1800 nell’sola di San Miguel c’è un intera vallata che produce tè nero, verde e arancione. Da non perdersi per niente al mondo il sentiero escursionistico attraverso i campi ed approfondire come l’economia locale riesce a sostenersi in gran parte grazie a questa produzione d’eccellenza.

Vedrai Spiagge diverse dal solito.

S. Miguel, Azores, Portugal
Agua d’Alto beach Vila Franca do Campo on Sao Miguel island, Azores, Portugal

Anche se il tempo può sembrare tropicale, non aspettarti sabbia bianca e soffice. Le spiagge qui sono quasi tutte di origine vulcanica, quindi sabbia scura che toglie un po di visibilità in acqua. L’acqua ha una temperatura calda ed in alcune arriva la corrente termale direttamente sul bagnoasciuga. Sono selvagge e bellissime, molto diverse tra loro.

Si spende poco.

Si è sempre e comunque in Portogallo, il prezzo della vita è basso. Validi hotel si trovano a 40€ a notte, cene in ristoranti tipici si aggirano sui 10/15€ ed una birra media 1€.

Io ho affittato delle case sul mare da privati a circa 10 € a notte,con alcuni proprietari mi sono messo d’accordo dell’alloggio in cambio di alcuni lavoretti. Se vai fuori stagione il tuo limite è l’immaginazione.

Il cibo è delizioso, specialmente la carne.

Cozido das Furnas mix di carne cotto sottoterra in Sao Miguel, Azores, Portugal
Bolo levedo, pane tipico della Vale das Furnas in Azzore,
Patelle, un altro piatto che troverete dappertutto.

Il cibo in Portogallo è di qualità, viene fornito i porzioni generose ad un prezzo basso. Puoi provare il Cozido das Furnas che viene direttamente cucinato sottoterra grazie ai vapori vulcanici, oppure il tipico Queijadas o le mitiche Ananas. Ma la vera e propria specialità qui è la carne, si narra che ci siano più bovini che persone qui nell’arcipelago, devo ammettere che è vero. Insieme al tè è l’altra grande fonte di reddito delle isole, allevamenti liberi o meno puoi trovarli dappertutto. La Bistecca delle Azzorre è tenera e succosa, merita il viaggio in mezzo all’oceano.

Flores island, Azzorre (Portugal)

Conclusioni di un folle innamorato di queste isole

Andateci, vi prego.

Se potete evitate il mese di Agosto, non perchè potrebbe esserci troppa gente, ma perchè finiscono le macchine a noleggio se non prenotate prima. Giugno, Luglio e Settembre sono i mesi migliori ma qualsiasi momento dell’anno va bene. Staccate la spina ed in 5 ore dall’italia sarete catapultati in un luogo magico, protetto da un popolo fiero e coscienzioso, con innumerevoli meraviglie da scoprire ed un’aria “VERA” da respirare.

Io ho passato 2 mesi splendidi, inserendomi con rispetto nel contesto sociale, ho lavorato in un peschereccio, in un allevamento di mucche, per finire nei vigneti dell’isola di Pico. Mi sono fatto nuovi amici ed ho imparato molto sulla cultura e la tradizione locale…è stato uno dei viaggi più belli della mia vita…sicuri che non potrebbe esserlo anche della vostra???

Sentiero Panoramico che collega, Lagoa de Santiago, Rasa and lagoa Azul, Lagoa Seven Cities.
Sembra il famoso sentiero delle Hawaii Starway to heaven.
Booking.com